post della settimana

LIBRI E PRODOTTI BIO: VAI SUL BANNER E AGGIUNGI LA PAGINA AI TUOI PREFERITI

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

martedì 8 febbraio 2011

THE SECRET VS QUI E ORA

In questo periodo sento spesso parlare del libro "The Secret di  Rhonda Byrne" e della legge dell'attrazione. A dir la verità non ho letto il libro ma ho visto il film.
Cosa ne penso?
Innanzitutto partiamo dal capire in cosa consisterebbe il Segreto.
Il Segreto consisterebbe nella cosiddetta legge di attrazione, secondo la quale ogni essere umano può agire come un magnete in grado di attirare a sé tutte le situazioni e le cose materiali che pensa con sufficiente intensità, secondo il principio riassunto dal motto "chiedi-credi-ricevi". 
Quindi, in altre parole, noi avremmo la possibilità di attirare qualsiasi evento sia positivo che negativo, grazie alla nostra capacità di mettere in moto l'universo.

Pertanto, credo che, alla base della scelta di provare se la legge d'attrazione funzioni, ci sia una volontà di aver di più o di essere di più o di evitare qualcosa ecc... E mi chiedo: chi è che vuole desiderare di più? avere di più? essere di più? o evitare qualcosa se non il nostro Ego? E come funziona il nostro Ego? Funziona così: esso mira sempre ad ottenere di più, evitare qualcosa o si alimenta di paure ecc... in pratica vive sempre nel passato o nel futuro. Fateci caso: la mente sta sempre nel passato (ricordi) o nel futuro (desideri, aspettative,paure,ecc..). Diversamente, invece, nel presente, nel Qui e Ora, la mente scompare.

Nel Qui e Ora tutto è perfetto, tutto è un accadere, tutto semplicemente E'.
Nel qui e ora si raggiunge la perfezione, non esiste il filtro della mente. Infatti, la mente, giudica e interpreta ogni cosa facendo riferimento ai suoi soliti schemi ( il passato e il futuro). La mente interpreta tutto, questo è il suo scopo, e per carità, è un utilissimo strumento, ma non deve dominarci!

La cosa importante da capire è : NOI NON SIAMO I NOSTRI PENSIERI, NOI NON SIAMO LA NOSTRA MENTE. Così come noi non siamo le nostre braccia! Noi sentiamo di avere il comando pieno sulle nostre braccia e poterle muovere a piacimento, ma non riusciamo invece a utilizzare la mente solo quando realmente serve e spesso ci facciamo dominare da essa e dalle sue più svariate seghe mentali, che hanno il solo scopo di allontanarci dall'unico momento in cui abbiamo sempre vissuto : l'ADESSO. Bisogna soltanto capirlo profondamente!

Quindi, detto ciò, non credo che una tecnica che parta dal presupposto di attivare l'universo partendo dal pensiero positivo, possa aiutarci a disidentificarsi dal nostro Ego, ma anzi, potrebbe rafforzarlo, potrebbe alimentare continui desideri. Infatti, la mente, non è mai soddisfatta totalmente per lunghi periodi ma solo per brevi periodi (e non potrebbe esser diversamente, perchè ciò sarebbe la fine del suo pensare, la sua stessa fine!).

La mente, ripeto, è uno strumento utilissimo ma bisogna capire quando utilizzarla e quando invece ripropone le sue vecchie paure o sentimenti di rabbia, insoddisfazione,gelosia,competizione,ecc... schemi che vivono di passato e di futuro, pensieri verso cui dobbiamo imparare a disidentificarci con la semplice osservazione di essi (come dico in questo post LASCIA FLUIRE I TUOI PENSIERI).

Il nostro Ego è una costruzione legata soprattutto alla società, ma noi non siamo il nostro Ego. E quando parlo di Ego non parlo di egoismo. Intendo invece questo: avete presente un bambino che corre spensierato in una spiaggia raccogliendo conchiglie?

 Ecco,quel bambino non ha un Ego, perchè conosce il vero Segreto, anzi, tutto il suo essere è un segreto. Gioca ed è totalmente immerso in quello che fa, non pensa di dover essere di più, quel bambino è gia perfetto e si mescola con la spiaggia e con le onde, diventa un tutt'uno con esse. Non desidera raggiungere un' altra spiaggia più bella, non pensa che in passato ha visto un mare più azzurro. Quel bambino vive totalmente nel momento presente, vive l'Adesso, il Qui e Ora, in cui tutto è perfetto, in cui tutto semplicemente accade. 
In cui IL TUTTO SEMPLICEMENTE E'.

Consigliatissimo libro qui e ora:

20 commenti:

eremita in viaggio ha detto...

Concordo pienamente col tuo bellissimo post.

Grazie,
eremita

Max ha detto...

mi è piaciuto molto questo post: hai colto la differenza fondamentale fra chi cerca la Libertà (non importa in quale modo..con quale tradzione..) e chi cerca altro, ad esempio soldi, prestigio ecc.. tutto pane per la mente.. che è appunto quello che promettono i fautori del New Age..

ps. è un pò che leggo questo blog: complimenti, va dritto al centro, senza troppo rigirii... :) ciao e buona ricerca

Alberto ha detto...

Ciao Eremita! Sono contento che tu condivida la mia riflessione.
Ci terrei molto a poter continuare a leggere il tuo blog dato che non è più visibile(ho letto la tua comunicazione).
A presto e al solito... Buon viaggio nel qui e ora!

Alberto ha detto...

Ciao Max benvenuto! e grazie per i complimenti(io e il mio ego ringraziamo!) A parte gli scherzi hai detto bene: c'è differenza tra chi cerca la liberazione e altro.
Almeno credo! visto che non sono illuminato.
Ciao e a presto!

Sara ha detto...

Io ho letto "Chiedi e ti sarà dato" e anche Osho.. beh, nulla a che vedere l'uno con l'altro!
Uno ti dice chiedi, l'altro vivi qui e ora..
Tra lo stare ad aspettare che si muova qualcosa o il vivere l'attimo ... la mia preferenza va senza dubbio al secondo!
Ciao Alberto!!
Sara

Alberto ha detto...

Ciao Sara! Credo che "chiedi e ti sarò dato" è una bellissima frase e credo sia molto simile a "bussa e ti sarà aperto" . E credo anche che queste parole illuminate non abbiano alcun attinenza con "The Secret", perchè incitano a chiedere o a bussare alla propria dimensione interiore, dove risiede da sempre il vero tesoro e non invece alla dimensione esteriore come invece si propone in The Secret. La felicità non è all'esterno, la felicità è dentro di noi. Forse Siamo come onde che si guardano intorno in cerca dell'oceano.
Felicità qui e ora te!
P.s. aggiungerei sempre un "forse" alla fine di ogni mio commento. Perchè meglio un buon dubbio che una salda certezza.

eremita in viaggio ha detto...

Ciao Alberto,
il mio blog è visibile su invito; per poterti invitare ho biogno di un tuo indirizzo e-mail, se vuoi mandamelo all'indirizzo ilviaggiodelleremita@gmail.com

un abbraccio,
eremita

Sara ha detto...

Ciao Alberto!
Il forse è sempre d'obbligo, mai avere certezze, se così fosse ci si fermerebbe alla prima teoria e si perderebbe il gusto di altri bellissimi credo... o no?
In questi ultimi 4 ani ho cambiato così tante volte idea che mi hanno dato dell'incoerente! Ma va benissimo così!

Farò leggere il tuo post a Claudio... lui sta leggendo La legge dell'attrazione e ha buttato l'occhio a Il potere di Adesso... voglio sentire che dice..

Ciao!

Alberto ha detto...

Ok Eremita ti manderò allora la mail! perfetto!
Grazie ciao!

Alberto ha detto...

Ottima idea Sara! e viva il dubbio!!!

Sara ha detto...

In questi giorni ho parlato tanto di questo con Claudio...
Arrivare alla "vera verità" sai anche tu che è impossibile e io e lui , seppur sulla stessa linea, la interpretiamo in modo tanto diverso.

Claudio pensa che la legge dell'attrazione favorisce in qualche modo ad aumentare l'energia positiva e si sa che da energia positiva, ne nasce altrettanta. Ma a me da l'impressione che sia fermo alla realizzazione del suo desiderio e si perda il quieora.

Sempre secondo la sua opinione, fermarsi al quieora non porta a nessuna crescita personale perché fa rimanere allo stesso punto impedendo la crescita lavorativa.
Io ho provato a spiegare che non è così come dice lui, che vivere il momento non significa accontentarsi e soccombere...
Ma il discorso è appena aperto e si continuerà! La cosa buona che da quando legge quel libro è un poco più sereno... vediamo gli sviluppi...
Ciao e a presto!
Sara

Alberto ha detto...

Ciao Sara, forse non bisogna arrivare alla Verità ma solo riscoprirla,viverla semplicemente, forse basterebbe togliersi il prosciutto dagli occhi eheh!(mi riferisco anche a me ahaha)
O forse è stupido parlarne di Verità...forse.
Credo che l'equivoco di molti sul QUI e ORA,sia quello di associarlo alle seguenti cose: vivere una vita da eremita, da a-sociali, lontano dalla vita reale e senza ambizioni! Ebbene, credo sia assolutamente il contrario! Vivere nel qui e ora non vuol dire rinunciare ai propri obiettivi o alla propria crescita personale, ma anzi permette di avere maggiore forza ed energia per realizzarli. Mi spiego meglio: Una persona che vive pienamente il momento presente, non vuol dire che non possa programmarsi la vita. Non vuol dire che non possa pianificare le migliori strategie per riuscire nel lavoro o nella vita in generale. Credo bisogna fare una distinzione tra tempo reale e tempo psicologico. Faccio un esempio: Decido di fare più soldi (non c'è nulla di male nel farlo ovviamente!), e pianifico le mie strategie, ad esempio, come nel mio caso, per 1 ora al giorno invio curriculum e studio per aggionarmi sul mio campo. Tutta quest' attività è stata da me pianificata e messa in atto. Questo è tempo reale; tempo cioè che impiego Adesso per trasformarlo in AZIONE REALE Adesso.
Diversamente invece, se inizio ad avere pensieri del tipo: se non guadagno sono fallito oppure, se non divento più in gamba di Tizio ne soffrirò come un pazzo... ecco questo è un esempio di tempo psicologico. Creo in me una realtà dominata dalla paura, definibile come sega mentale. Questo è un esempio di tempo psicologico. Altro esempio di tempo psicologico potrebbe essere il seguente: credo nella legge dell'attrazione e sto un'ora al giorno a immaginare scenari positivi, ad aumentare la mia autostima con frasi di successo. Ma mi chiedo: fare ciò non è più da eremiti? non nasconde il bisogno di essere migliori in un ipotetico futuro e di fuggire la vera realtà? Tra l'altro, spesso, quello che vogliamo è soltanto quello che vuole la società. E magari una persona che ha un genio innato per la filosofia e dovrebbe fare il filosofo(ma non fa figo essere filosofi),cerca di automotivarsi per farsi piacere la medicina!Solo perchè la società dice che il filosofo è sfigato e il medico regna sovrano per popolarità e denaro! Questo per me è tempo psicologico ovvero farsi dominare dalla mente. Cosa che facciamo tutti, me compreso.
Mi spiego ancora meglio: Non penso ci sia nulla di male, ad esempio, nella PNL, ovvero nella programmazione neuro linguistica, ovvero una serie di tecniche per la crescita personale. Anzi credo possa rendere consapevoli di tanti automatismi sia in sè che negli altri, grazie alla capacità che si acquisisce di conoscere la propria mente. Ma credo che il punto è sempre quello: noi siamo i nostri pensieri? Credo che queste tecniche vadano benissimo se si parte da alcuni pricipi: 1)Noi non siamo i nostri pensieri. 2)Desidero una cosa ma non ne ho Bisogno. 3)Desidero Adesso e metto in atto Adesso. E dopo che ho finito di pianificare, posso mettere la mente a riposo! La mente ha agito da strumento utilissimo ma adesso basta! Non continuo a usarla immaginando scenari di me ricchissimo con la mia ragazza alle Hawaii in un isola deserta di mia proprietà! questo è tempo psicologico , una sega mentale positiva ma pur sempre dannosa, che ci allontana dal qui e ora. Credo vada bene anche immaginare scenari positivi, ma dopo che lo si è fatto... porca miseria, VIVERE nella Realtà!!! nel QUI E ORA! Il reale è già possibile e disponibile... perchè continuare a sognare?
Detto ciò, credo che ognuno debba fare la sua strada e nessuno dovrebbe convincere l'altro se sia una buona o una cattiva strada. Per altri magari la strada è un'altra.
In ogni caso ridere e vivere! Saluti a te e a Claudio.

Sara ha detto...

Non so se esista un ruolo, ma se ci fosse tu saresti il mio "riordinatore di idee"!
Ecco quello che tentavo di dire oggi per farmi capire!
Concordo al 100% quello che hai detto, a partire dalla verità e finire alla convinzione!
E' vero, la convinzione di tutti è che per la ricerca dal proprio io, della pace interiore e della felicità sia legato ad una sorta di isolamento... troverò il modo di esprimermi per riuscire a farmi capire!

Sono contentissima di questo post anzi, di questo blog, perché porta a confrontarmi con Claudio su questo discorso...
Tu non sei "il libro che dice", tu sei "Alberto che pensa che.." Nulla di astratto e incomprensibile!
Poter parlare con mio marito nonché migliore amico di questo fa crescere me come persona e noi come coppia!!
Mi salvo l'intervento.. è davvero completo ed interessante!
Grazie!!!

Alberto ha detto...

Di nulla Sara! Quando trovo il tempo (reale e non psicologico eheh) di commentare lo faccio sempre!
Anche perchè in certi periodi non posso prorio!
Ciao!

il giardino di enzo ha detto...

Come si sta bene qui (e ora)!
Grazie Alberto e grazie a tutti quelli che sono intervenuti.
A prest

Alberto ha detto...

Grazie a NOI eheh!!!

Sara ha detto...

Ogni promessa è debito!
http://bonecha.blogspot.com/2011/02/il-potere-di-adesso-di-eckhart-tolle.html

Ciao e ancora grazie!!
Sara

Alberto ha detto...

Grazie a te Sara! ho risposto sul tuo blog! ciao!

Anonimo ha detto...

Ciao Alberto e Sara....ho letto i vostri commenti,forse riesco a spiegare la legge di attrazione e il qui e ora....io leggo molto Salvatore Brizzi,lui tratta molto il qui e ora e la legge dell attrazione....credo che la legge non funziona in primis per quel che Alberto hai spiegato giustamente....questo perche il vero desiderio non deve avere ego...o meglio ogni desiderio si avvera se lo sentiamo nel cuore senza egoismo ma non per accrescere l ego di soddisfazione alla faccia altrui.....Brizzi spiega in un video che consiglio di vedere....CHEDI E TI SARA DATO...lo si trova su nonsoloanima....Brizzi è un vero pionere dell alchimia e il qui e ora....non è facile comunque, l ego è sempre in agguato sotto ogni forma incredibile....io tra mille desideri egoici o superficiali o tanto per sognare le stesse cose di tutti....ho scoperto che ancora non so quello che realmente desidero con il cuore...una cosa è certa...se il desiderio nostro coincide con il benessere di chi ci circonda quindi nasce dal cuore...allora sono sicura che si avvera...Anche i desideri egoici si avverano...ma appena avverati danno sempre l idea di mancanza. E poi troppi scritti generano caos. L autore di the secret non ha scoperto nulla di nuovo,ha però sbagliato il messaggio che è arrivato a quasi tutti.... Non dimentichiamo che fare anche per gli altri senza volere nulla in cambio attira altro bene quadruplicato,e ringraziare,la parola grazie è potente...Grazie anche solo per il fatto che oggi piove.....Tolle comunque è un grande e alla fine il qui e ora ti porta a pulirti dall ego quindi a realizzare quello che in piu credi,senza scopi egoistici...:-) Un abbraccio:-)Franci

Bond85 ha detto...

Io sono convinto che questa fantomatica legge esista, tante volte ne abbiamo le prove MA, c'è un MA. In realtà noi questa legge NON POSSIAMO o NON RIUSCIAMO a controllarla. E sfido chiunque a dirmi il contrario. Altrimenti qua saremmo tutti ricchi e in salute, quindi c'è qualche cosa che non quadra. La Legge esiste ma noi siamo ancora lontani da poterla controllare minimamente. D'altro canto però il quieora non pregiudica mica l'avere obbiettivi? Vivere quieora non significa diventare un monaco buddista, per diventare un monaco eremita ci vuole ben altro.

I 3 Top Post del Mese

SEGUICI VIA MAIL

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...